fbpx

Eco-design, non solo tendenza ma sana abitudine

Ma come arredare la casa in modo eco-sostenibile?
prodotti di design realizzati con materiali di riciclo, naturali e biodegradabili.

SEMPRE DI PIÙ SI SCEGLIE L’ARREDAMENTO CON UN OCCHIO ALLO STILE ECOLOGICO E AL RICICLO, PERCHÉ L’AMBIENTE È IMPORTANTE

Eco-Design: dobbiamo proprio affermarlo, qui non si tratta più di una semplice tendenza del momento. Oggi, quando si parla di Design Ecologico ci si rende immediatamente conto che c’è da parte di tutti una maggiore consapevolezza del mondo che ci circonda e arredare nel rispetto dell’ambiente sta diventando una priorità e non uno “sfizio” del momento. Adottare uno stile di vita diverso: più sano ed equilibrato non è più una moda, ma una realtà quotidiana.

Per tanti infatti, prestare attenzione alla qualità dei mobili da acquistare, privilegiando i materiali di riciclo è diventata una bella abitudine.
Sono sempre di più, infatti le aziende nel campo dell’arredamento che scelgono lo stile ecologico, proponendo prodotti di design realizzati con materiali di riciclo, naturali e biodegradabili.
Per essere definiti “ecologici” i mobili e i

Per essere definiti “ecologici” i mobili e i complementi d’arredo devono essere realizzati con metodologie a basso impatto ambientale, essere composti da materiali riciclati e riciclabili e non devono aver subito processi di lavorazione con sostanze che possono risultare tossiche per le persone o per l’ambiente.

Per esempio, il legno viene considerato da sempre il materiale ecocompatibile per eccellenza. Ma negli ultimi anni la vera innovazione nel settore sono senza dubbio gli arredi in cartone, resistenti, praticamente indistruttibili, duraturi nel tempo e adatti a tutti i contesti: letti, cantinette per vini, poltrone, mobili per ufficio e per attività commerciali. Ci troviamo quindi di fronte ad una vera rivoluzione: acquistare prodotti che servano per rendere si funzionale e trendy la casa ma è soprattutto l’impatto zero a dettare le scelte.

Ed in questo ambito che Rippotai ha trovato il suo “spazio”, ideando box eco-creative per gli amanti del design, con uno stile di vita consapevole e attento alla sostenibilità. Contenitori innovativi che oltre ad avere anima 100% green, sono progettati per avere una doppia o tripla vita, trasformandosi in lampade, sedute, mobiletti e altri veri e propri complementi di arredo. Il principio di base è la filosofia del riuso creativo, altro fenomeno sempre più presente nel mondo dell’interior design e non solo.

Ovunque ci sono poi pezzi spesso in buone condizioni che necessitano solo un di un piccolo restyling. Anche il riciclo di mobili e oggetti di arredamento in disuso è una delle tendenze del momento. Nella rete si trovano innumerevoli tutorial che insegnano come restaurare mobili, rinnovarli.

Il “Fai da te” è diventato un ottimo modo per risparmiare e per personalizzare la propria casa seguendo uno stile tutto personale.

Insomma, la nuova attenzione alla salute del nostro pianeta e il rispetto dell’ambiente sono diventati importanti anche nel mondo del design, che ha raccolto la sfida e non si è fatto trovare impreparato. Oggi l’ideazione e produzione di mobili ecologici ed ecosostenibili sono diventati un must irrinunciabile per aziende e creativi.