fbpx

Rippotai. Box arredo per bimbi creativi

Ci sono soluzioni che aiutano i bambini ad imparare?
magari utilizzando gli stessi contenitori come passatempo.

QUANDO IL CONTENITORE DEI GIOCHI PUÒ DIVENTARE LA LAVAGNA DELLE LORO IDEE

“Metti a posto la tua cameretta!” Quante volte ce lo siamo sentiti ripetere da bambini e quante volte lo abbiamo detto ai nostri figli. Per tutti i genitori con l’arrivo dei figli, la propria dimora sembra trasformarsi in un grande parco giochi e ogni casa, anche la più ordinata, cambia decisamente aspetto. Ad un certo punto poi, si ha la netta sensazione che i giocattoli dei bambini si siano impadroniti di tutti gli spazi della casa, ma soprattutto è nella cameretta che il disordine regna sovrano. Per risolvere il problema i pedagogisti affermano che “bisognerebbe favorire il riordino degli ambienti da subito, dall’inizio della vita, e rendere il riordino parte dell’attività”.

Inoltre la pedagogista Maria Montessori ritiene che “l’adulto debba essere il custode dell’ambiente; colui che si occupa di offrire al bambino un ambiente attraente, adatto al suo grado di sviluppo, rispecchiante i suoi interessi, e dove il bambino possa trovare risposte alle sue richieste di crescita. Ogni cosa presente nell’ambiente deve avere un perché, uno scopo preciso. Ciò che non serve non deve esserci”.

Ci sono allora tantissime soluzioni e strategie anche divertenti che possono aiutare i bambini ad imparare a tenere in ordine.

Intanto possono venirci in aiuto tanti tipi di contenitori. Ne esistono di vari tipi in commercio, in plastica e trasparenti per riuscire a vedere cosa contengono senza doverli aprire. Oppure ci sono i cesti e cestoni che possono essere anche appesi al muro. Non dimentichiamo i barattoli di plastica per raccogliere i giochi piccoli, come le costruzioni.

Ma per insegnare la regola dell’ordine può essere un’ottima strategia farsi aiutare dai bambini stessi a fare ordine in casa e, perché no, per divertirsi anche con loro e applicare la regola sotto forma di gioco, magari utilizzando gli stessi contenitori come passatempo.

Grazie alla magia di Rippotai tutto questo è possibile, i cubi Rippotai possono essere personalizzati con i colori a dita magari scrivendoci sopra i nomi dei bambini o dei giochi contenuti all’interno. Dipingendoli con le impronte delle mani o attaccandoci gli adesivi questi contenitori diventano delle piccole opere d’arte.

I cubi Rippotai sono in cartone, riciclabili e biodegradabili al 100% oltre a garantire un basso impatto ambientale e la salute dei bambini.
La scelta degli arredi e suppellettili in cartone evita l’abbattimento di alberi, necessari per la produzione di mobili in legno, e limita il volume dei rifiuti prodotti.

Le scatole in cartone personalizzabili sono dunque la soluzione migliore. Sono inoltre ottimi posti dove riporre i giocattoli e risultano essere acquisti che tornano poi utili nel tempo per contenere, una volta che non ci saranno più giocattoli, altri oggetti, come i vestiti che togliete dall’armadio per il cambio stagione o le coperte.

Insomma, coinvolgerli nella sistemazione dei giochi pare sia la soluzione e fargli prendere confidenza con tutti i contenitori che avrete scelto insieme, colorati e dipinti è la strada giusta per abituarli ad essere più ordinati e magari un giorno lo saranno anche con i loro vestiti.